PREMESSA

Nella mia personalissima concezione della vita , esistono due tipi di persone ( e due tipi di aziende anche ) : quelle pronte all’ innovazione , con tutti i vantaggi che ne conseguono , e quelle restie all’ innovazione , con tutti gli svantaggi che ne conseguono .

Ma c’è una buona notizia : l’ innovazione non guarda in faccia a nessuno .

O ti adegui , o soccombi .

Chiedetelo a Blockbuster , Nokia , e ad altri “players” che non hanno saputo stare al passo con i tempi .

PERCHE’ TUTTI LAVOREREMO COL CELLULARE ( A PATTO DI AVERE LA MENTALITA’ PER FARLO )

Esiste una legge ineluttabile nell’ informatica ( anche se per i più esperti , sta per andare in pensione ) : la legge di Moore .

Era la primavera del 1965 quando un giovane chimico, Gordon Moore, direttore del centro di ricerca e sviluppo della neonata Fairchild Semiconductor, veniva intervistato dalla rivista “Electronics Magazine”. A Moore venne chiesto, come spesso capita a chi si occupa di tecnologia, di immaginare il futuro del settore industriale in cui operava, ovvero quello delle nuove tecnologie dei circuiti integrati.

Moore diede una risposta scientifica, dicendo che il numero dei transistor, delle resistenze e dei condensatori nei circuiti integrati (indice della potenza del circuito integrato) sarebbe duplicato ogni anno, mentre il costo sarebbe sceso nello stesso periodo del 50%.

Quella che poteva sembrare solo una tra le tante visioni, lentamente divenne confermata dai numeri una vera e propria legge scientifica: ogni 18 mesi, i circuiti integrati (dal 1970 anche i microprocessori) che fossero americani, giapponesi o europei seguivano la legge del chimico americano. Per questo motivo nel tempo, cioè dal primo PC (1976) fino ad oggi (2017) i computer sono sempre più potenti e tendenzialmente costano sempre meno, a parità di segmento di mercato. Guardare il grafico per credere .

COSA VUOL DIRE QUESTO ?

Risposte diverse per persone diverse .

Sei un dipendente non specializzato ( e non c’è nulla di male ad esserlo ) il cui unico compito è dare dei comandi ad una macchina o inserire dati in un PC ?

Probabilmente faresti meglio a non contare troppo sulla tua mansione di semplice operaio per mantenerti : tra pochi anni un robot ( o un software gestionale ) probabilmente svolgerà la tua stessa mansione , in maniera più precisa .

Semplicemente sarà più performante di te : una macchina non necessita di ferie , non si ammala , non chiede l’aumento , non ha bisogno dei sindacati .

Non rompe i coglioni sostanzialmente ( passatemi il francesismo ) .

E costerà sempre di meno .

Guardate i vostri telefoni cellulari per capire meglio questo concetto .

Oggi utilizziamo smartphone meno performanti del computer utilizzato dalla NASA per sbarcare sulla luna nel 1969 .

Applicazioni e software che oggi sono costruiti esclusivamente per PC di gamma medio/alta , tra 5 anni potranno essere utilizzati su qualsiasi dispositivo mobile .

PERCHE’ AVERE UNA STRUTTURA INFORMATICA ALLA BASE

Ho perso tanto di quel tempo e tanti di quei soldi in inutili spostamenti e in inutili meetings , che ho deciso di abbandonare quel vecchio modo di fare impresa , per adottarne uno più innovativo , semplice e scalabile .

Ho deciso di voler creare una struttura informatica per la mia community e per i miei collaboratori per svariati motivi :

  1. Chiunque , 24 ore al giorno , potrà visualizzare i miei contenuti ;
  2. Chiunque potrà comodamente rimanere aggiornato sugli ultimi sviluppi dell’ attività semplicemente leggendo una mail dal proprio smartphone ;
  3. Chiunque potrà comodamente partecipare a sessioni di team o a sessioni one-to-one semplicemente utilizzando piattaforme di streaming gratuite e performanti .